Homepage Servizi Sicurezza nel pubblico spettacolo

Sicurezza nel pubblico spettacolo Chiusi, Siena e Toscana

 Negli ultimi anni si sono verificati numerosi incidenti durante lo svolgimento di attività di pubblico spettacolo e trattenimento, come ad esempio i crolli dei palchi  avvenuti durante gli allestimenti dei concerti di Jovanotti e di Laura Pausini, in cui hanno perso la vita due giovani operai.

 

A seguito di questi tragici eventi i Ministeri preposti e gli Organi di Controllo si sono sensibilizzati sul problema, decidendo di applicare in maniera rigorosa la  Legislazione già esistente e procedendo ad emanare nuove normative in materia di sicurezza per le attività di pubblico spettacolo e trattenimento. Se ne elencano di seguito le più significative:

 

  • Art. 68, 69 e 80 del R.D. n°773 del 18/06/1931 (T.U.L.P.S.);
  • Art. 116, 141 e 142 del R.D. n°635 del 06/05/1940;
  • Art. 4 del D.P.R. n°311 del 28/05/2001;
  • Art.1 del D.P.R. n°293 del 06/11/2002;
  • D.M. 19/08/1996;
  • D.M. 06/03/2001;
  • D.M. 18/12/2012;
  • Norme CEI;
  • Norme UNI;
  • D.M. n°37 del 22/01/2008;
  • D.M. 10/03/1998;
  • D.M. n°261 del 22/02/1996;
  • Circolare del Ministero dell’Interno Prot. n°1689 del 01/04/2011;
  • D. Lgs. n°81 del 09/04/2008 s.m.i.
  • D.M. 14/01/2008;
  • Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n°617 del 02/02/2009;
  • Circolare del Ministero dell'Interno n°1 del 23/01/1997;
  • Circolare del Ministero dell'Interno n°16 del 15/02/1951;
  • Regolamenti Comunali, Provinciali e Regionali applicabili.

 

La normativa vigente prevede una serie di adempimenti di competenza di Tecnici Abilitati, come ad esempio la verifica strutturale degli elementi scenici (palchi, pedane, stativi, americane, ecc.) e la verifica di rispondenza degli allestimenti e delle apparecchiature alle prescrizioni in materia di sicurezza sul lavoro, sicurezza antincendio e sicurezza elettrica.

 

L’inadempienza alle prescrizioni comporta in primo luogo rischi per il pubblico presente alla manifestazione oltreché agli addetti ai lavori.

 

Inoltre, c’è il rischio di vedersi negata la Licenza di Pubblico Spettacolo soprattutto nei casi in cui la manifestazione è sottoposta al controllo da parte di una Commissione Tecnica di Vigilanza sul Pubblico Spettacolo.

 

Infine, l’inadempienza può comportare sanzioni amministrative e penali a carico dei responsabili della manifestazione e degli artisti che si esibiscono.

 

INTERPROGET dispone di Tecnici Abilitati con maturata esperienza nel settore, in grado di fornire una dinamica consulenza necessaria al continuo evolversi del quadro normativo, di produrre la prescritta documentazione tecnica e di espletare le pratiche tecnico-amministrative per l’ottenimento della Licenza di Pubblico Spettacolo.